Sulla Nuova un intervento del Presidente e Direttore di Copagri Sardegna sulla questione latte

Sulla Nuova un intervento del Presidente e Direttore di Copagri Sardegna sulla questione latte
Condividi

Per Ignazio Cirronis, Presidente di Copagri Sardegna bisogna condannare sempre la violenza, compresa quella di chi manifesta la rabbia per una situazione insostenibile come quella del comparto latte ovicaprino.

Si può e si deve manifestare il proprio dissenso, per le scelte imprenditoriali e l’assenza di progettazione politica, che hanno condotto il settore ovicaprino nella disastrosa situazione in cui si trovano gli allevatori. Ma si esprime netta opposizione alla violenza e alla distruzione inutile di mezzi, come è successo durante i primi mesi del 2019 in Sardegna. Copagri, inoltre, esprime piena solidarietà al dipendente del caseificio Pinna di Thiesi, vittima di un attentato.

Pietro Tandeddu, Direttore Copagri Sardegna, “il malumore che serpeggia nel settore, è giustificato da un prezzo del latte non equo”. Il prezzo è falsato dall’errore di valutazione delle griglie di prezzo usate per stabilire i famosi 74 centesimi al litro. Il compenso a litro ragionevole dovrebbe essere quello di 80-90 centesimi al litro. Il prezzo che le cooperative concedono ai loro associati. Si spera che allo stesso modo si comportino le industrie casearie.


Condividi
copagrisardegna

copagrisardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.