Tandeddu (Direttore regionale Copagri Sardegna), “su latte ovicaprino la Regione non può essere mera spettatrice”

Tandeddu (Direttore regionale Copagri Sardegna), “su latte ovicaprino la Regione non può essere mera spettatrice”
Condividi

“Vi è l’urgenza di ridiscutere il cosiddetto accordo dell’8 marzo per la definizione di un equo saldo del prezzo del latte e per la fissazione dell’acconto per la campagna che parte”.

“La convocazione delle parti la può fare la Regione Sardegna, che non può scaricare le responsabilità sul Mipaaf e agire come mera spettatrice. (…) alla ministra Bellanova non si può certo chiedere di pagare il latte ad un euro/litro, dal momento che si tratta di un impegno che non ha preso lei”, ha detto il responsabile nazionale del settore ovicaprino della Copagri Pietro Tandeddu, commentando in un comunicato le dichiarazioni dell’assessore regionale all’agricoltura Gabriella Murgia, che aveva richiamato Bellanova al rispetto delle promesse e degli impegni assunti in merito alla vertenza del latte Ovicaprino,


Condividi
copagrisardegna

copagrisardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.